visirun

Il regista della nuova mobilità

Il regista della nuova mobilità

In questa intervista per Forbes, Alberto Di Mase – Country Marketing Manager Visirun, ripercorre gli ultimi e più importanti trend che stanno cambiando e cambieranno il volto della mobilità aziendale nel prossimo futuro.

 

Alberto Di Mase è il Country Manger di Visirun, un sistema straordinariamente innovativo di monitoraggio e controllo delle auto e delle flotte aziendali.

 

Dr Di Mase, quanto conta in questo campo l’intelligenza artificiale?

Aumentare l’efficienza, garantire la conformità e ottenere il massimo dagli autisti dislocati sul campo sono aspetti fondamentali. Lo scorso anno vi sono state importanti innovazioni nei campi dell’Intelligenza Artificiale, della guida autonoma e dei veicoli elettrici, che cambieranno la natura stessa del lavoro. Gli elementi che, in futuro, avranno un impatto sulle attività delle flotte sono diversi.

 

Come cambia la mobilità?

Si sente molto parlare di gig economy, anche se non tutti sanno di cosa si tratti. Se avete utilizzato un servizio di sharing, se avete acquistato cibo a domicilio da app di food delivery o se avete ricevuto un pacco da un corriere, allora siete già entrati in contatto con la gig economy. In effetti, la gig economy dà lavoro a molte persone. Secondo i dati della Fondazione Debenedetti, in Italia sono tra le 700.000 e il milione le persone impiegate nella gig economy. La crescita del lavoro da remoto ha permesso di impiegare molti più lavoratori sul campo, ma questo può creare problemi logistici per i datori di lavoro. Infatti, è più difficile tenere traccia di tutti coloro che lavorano al di fuori dell’ufficio, sapere dove si trovano e verificare l’efficienza, la sicurezza e la produttività del loro lavoro. I localizzatori GPS giocano un ruolo sempre più vitale nel permettere ai manager di supportare in tempo reale i propri lavoratori da remoto. La tecnologia della mobilità può essere integrata con altri software aziendali, quali quelli impiegati per l’organico, per le risorse umane, per la contabilità e per la sicurezza.

 

Che relazione c’è tra flotte ed economia green?

Virginia Raggi ha annunciato l’intenzione di fermare la circolazione di macchine diesel nella città di Roma entro il 2024, mentre il Comune di Milano ha approvato lo stop di automobili diesel Euro 4 entro la fine del 2019 e di tutti gli altri tipi di automobili diesel per il 2025. Il settore automobilistico ha sviluppato una serie di iniziative per contribuire alla riduzione di emissioni inquinanti dovute ai veicoli diesel: dalla riduzione catalitica selettiva (SCR) ai filtri per i particolati diesel. In realtà, tutti i veicoli diesel prodotti dopo il 2009 sono dotati di filtri anti-particolato (DPV), progettati per ridurre i livelli di inquinamento. Tuttavia, questi strumenti richiedono ulteriori processi di gestione. Per le SCR, le soluzioni catalitiche devono essere monitorate accuratamente, mentre i filtri DPV possono ostruirsi o diventare difettosi, motivo per cui molti decidono di rimuoverli per evitare costi di riparazione elevati. Sebbene sia impossibile convertire tutti i veicoli aziendali in auto elettriche in breve tempo, ci sono comunque dei piccoli accorgimenti che le aziende che impiegano flotte possono adottare per favorire il cambiamento e ridurre l’impatto delle sanzioni. Ad esempio, si possono mantenere alte le prestazioni dei veicoli attraverso l’adozione di un sistema di gestione delle flotte. Questi sistemi possono aiutare le aziende a programmare la manutenzione delle flotte a intervalli regolari. Altrove, questa tecnologia può servire ai dirigenti anche per pianificare degli itinerari più efficienti in modo da tagliare i consumi di carburante in eccesso e favorire la soddisfazione del cliente finale.

 

Quali nuove soluzioni per le flotte aziendali?

Il mercato si sta muovendo verso un approccio più incentrato sul cliente e per questo richiede alle aziende di adottare nuovi modelli di lavoro, incluso l’on-demand e la gig economy. L’evoluzione legislativa complica ancora la situazione. Le aziende devono stare al passo con la trasformazione digitale e le soluzioni per la gestione delle flotte aziendali possono essere d’aiuto per ottenere informazioni praticamente in real time, cancellare i silos e fornire un maggiore supporto ai lavoratori. In questo, il sistema Visirun è uno strumento all’avanguardia.





 

Il regista della nuova mobilità ultima modifica: 2018-10-17T11:58:25+00:00 da visirun morecontrol

  PROVA VISIRUN