visirun

La tecnologia come supporto strategico nel long rent service

La tecnologia come supporto strategico nel long rent service

Le soluzioni di fleet management possono tradursi in un vantaggio competitivo per gli operatori del settore noleggio

  

L’utilizzo di software per la gestione delle flotte può tradursi in un vantaggio competitivo per aiutare gli operatori del noleggio a lungo termine ad affrontare le sfide quotidiane. Lo scenario di mercato di questo settore mostra dati incoraggianti e in netta crescita, segno che il long rent è sempre più apprezzato da aziende e privati. Secondo Dataforce, il primo trimestre 2017 ha registrato un importante rialzo delle immatricolazioni del noleggio a lungo termine segnando un +21,3%, pari a 15.000 unità in più. Questo dato risulta ancora più significativo se viene paragonato alla crescita del mercato nel suo complesso, che si assesta attorno al +9,76%, ovvero meno della metà rispetto al noleggio a lungo termine.

  

Situazioni da tenere sotto controllo

L’incremento dell’adozione di questa formula di noleggio comporta, però, anche il cosiddetto rovescio della medaglia: sono infatti numerosi i problemi che si presentano quotidianamente e che le società devono gestire. La maggior parte di queste situazioni critiche è direttamente collegata agli utilizzatori dei veicoli, che spesso impiegano le vetture a noleggio in modo improprio. Tra questi, una circostanza frequente riguarda il riscontro dell’effettiva percorrenza chilometrica dei veicoli, che deve essere in linea con possibili limitazioni concordate nel contratto. È importante che le società che operano nel noleggio a lungo termine siano in grado di controllare rapidamente e in modo sicuro se i termini pattuiti sono stati rispettati da tutti i veicoli della flotta, per verificare se sia necessario applicare una maggiorazione alle tariffe concordate. I sistemi “tradizionali” di controllo del chilometraggio (ad esempio, l’annotazione dei chilometri percorsi da una vettura prima del noleggio) non sono sempre infallibili: l’annotazione può essere errata, può andare persa, senza contare i casi in cui i dati vengono deliberatamente alterati sul contachilometri. L’operatore rischia così di non poter controllare la veridicità del chilometraggio, rimettendoci dal punto di vista economico.

  

Per ovviare a tutto questo le soluzioni di fleet management rappresentano un supporto fondamentale: il localizzatore satellitare è infatti in grado di individuare e tracciare i percorsi effettivi di ogni singolo veicolo, in modo da poter verificare con un semplice clic il numero di chilometri percorsi. In questo modo, le società di noleggio possono avere sempre sotto controllo la situazione dei propri veicoli e determinare velocemente se è necessario un pagamento aggiuntivo per saldare la differenza. La verifica del chilometraggio può essere svolta in ogni momento, anche quando il noleggio è ancora in corso: questo permette alla società di avvisare preventivamente il cliente nel caso in cui i limiti vengano superati.

  

Il problema del ritardo nei pagamenti

Un secondo frangente piuttosto complesso da gestire riguarda il pagamento delle fatture mensili del servizio di noleggio, che può avvenire anche in tempi molto lunghi. Oltre al ritardo nell’incassare i pagamenti, che può impattare negativamente sulla liquidità delle imprese, le società di noleggio devono fare i conti anche con possibili clienti insolventi.
Secondo un articolo de Il Sole 24 Ore, il problema di ritardo dei pagamenti delle fatture commerciali è molto diffuso. L’articolo suggerisce che le aziende possono tutelarsi attraverso un tentativo di difesa anticipato, raccogliendo informazioni sulla clientela prima di accettare la commessa, e uno successivo, che prevede l’anticipazione in banca della fattura già emessa. Il primo strumento è praticato solo dal 32,7% del totale degli intervistati, mentre l’anticipazione bancaria è utilizzata dal 30,8% del totale degli imprenditori.
Anche in questo caso l’utilizzo di software per il fleet management permette di intervenire per contribuire a risolvere la situazione: soluzioni come Visirun, ad esempio, consentono il blocco del motore da remoto affinché il mezzo non possa più essere utilizzato. In questo modo è possibile impedire la messa in moto della vettura del cliente insolvente fino a quando i pagamenti non saranno regolarizzati.

  

Furti e danneggiamenti

Uno scenario ancora più grave riguarda l’appropriazione indebita dei veicoli, evento frequente non coperto dalle assicurazioni poiché non considerato furto. Questo fenomeno colpisce anche il car sharing: con la crescente offerta di mobilità condivisa, sono numerosi i furti subiti dai principali operatori del settore (ad esempio, un noto player del settore ha registrato furti per oltre 100 vetture in soli 6 mesi). Secondo Aniasa, l’Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici di Confindustria, nel 2015 i furti di auto in noleggio a breve termine hanno coinvolto 1.240 veicoli, per un danno complessivo di 8,5 milioni di euro arrecato agli operatori del settore. Non solo, anche gli episodi di vandalismo, gli utilizzi impropri dei mezzi e atteggiamenti incivili compromettono l’integrità del parco auto.

  

La tecnologia viene in aiuto anche in questa eventualità: grazie al blocco del motore da remoto e alla localizzazione satellitare è possibile individuare il mezzo, bloccarlo e segnalare la situazione alle forze dell’ordine, che possono procedere al recupero. È poi possibile rintracciare a che ora una vettura è stata abbandonata in un luogo non consentito, per risalire a chi ha compiuto il fatto.

  

Infine, software di fleet management permettono di pianificare per tempo la revisione dei veicoli e ogni intervento di manutenzione (ad esempio, segnalano il livello di usura degli pneumatici) e possono essere considerati a pieno titolo un ottimo supporto per chi opera nel mercato del noleggio a lungo termine. Anche la funzione del tracciamento dello storico dei percorsi costituisce una garanzia per controllare dove si trovava una vettura in un determinato giorno a un determinato orario, aspetto che può essere importante nel caso si debba contestare una multa ricevuta per errore.

  





  

La tecnologia come supporto strategico nel long rent service ultima modifica: 2017-07-06T09:57:48+00:00 da visirun morecontrol