visirun

Evitare il traffico estivo con i GPS

Evitare il traffico estivo con i GPS

Il traffico e gli ingorghi ti rovinano l’umore? Stare ore bloccato in coda ti abbrutisce? Prova con i GPS!

  

L’estate è alle porte e con essa anche i ben noti problemi connessi con l’aumento del traffico su strade e autostrade, generato da chi si sposta in auto per andare in vacanza. L’automobile, infatti, risulta essere il mezzo di trasporto preferito dagli italiani per i viaggi, utilizzata per il 59,8% degli spostamenti1.

  

Se la situazione relativa all’incremento del traffico affligge i vacanzieri, che spesso si trovano a dover affrontare lunghe code per raggiungere il luogo di villeggiatura, rischia di diventare insostenibile per camionisti, autotrasportatori e, più in generale, tutti coloro che percorrono migliaia di chilometri ogni giorno per lavoro e che potrebbero trovarsi quotidianamente “imbottigliati” nel traffico.

  

Secondo i dati raccolti dall’Osservatorio del Traffico Anas2, nei mesi di luglio e agosto 2016 sulla rete stradale e autostradale di competenza si è registrato un aumento dell’Indice di Mobilità Rilevata (IMR) del +2,64%, pari a 22.465 veicoli al giorno contro i 21.887 rilevati nello stesso periodo nel 2015. In aumento anche il traffico di veicoli pesanti, passato da 1.411 veicoli nel 2015 a 1.495 nel 2016 durante l’esodo estivo. Questo si traduce in un impatto negativo sulla salute degli autisti, che vengono sottoposti a maggiore stress, e sulle performance del business delle società di logistica e trasporti, poiché le spedizioni non possono essere completate per tempo.

  

Un modo per evitare di restare bloccati in un ingorgo stradale è certamente quello di tenere monitorato il piano di esodo estivo che indica con bollini neri, rossi e gialli le giornate “off limits” in cui sarebbe preferibile evitare di mettersi alla guida. Nel 2016 si è contata una sola giornata da bollino nero, contro 12 bollini rossi3.

  

Non sempre, però, è possibile pianificare le consegne tenendo conto di questo calendario. In questi casi la soluzione è affidarsi a un localizzatore GPS in grado di monitorare la situazione del traffico, in modo da ricevere degli “alert” se sul tragitto si verifica un rallentamento e pianificare, di conseguenza, un percorso alternativo. Il satellitare di Visirun, ad esempio, calcola tempi e distanze per arrivare a destinazione tenendo conto della situazione del traffico. Grazie a colori e animazioni il software mostra in modo chiaro la situazione delle strade e fornisce indicazioni temporali sul ritardo che si accumulerà, insieme a possibili strade secondarie.

  

Le soluzioni di fleet management, come quella di Visirun, non solo dispongono di un localizzatore satellitare integrato, ma sfruttano logiche di vehicle routing che permettono di ottimizzare il percorso e di definire in modo sistematico tratte vantaggiose dal punto di vista economico per le flotte. La soluzione calcola e sviluppa piani di viaggio per gli autisti e fornisce dati praticamente in real-time* che danno all’utente una visione globale del percorso. Il vehicle routing entra in gioco anche quando si tratta di gestire consegne multiple, prevedendo tappe intermedie, o di pianificare il percorso di più veicoli. L’obiettivo è minimizzare il costo di ogni singolo viaggio e definire il tragitto che comporta la minor distanza da coprire o il minor tempo.

  





  


1 Fonte: http://www.auto.it/news/news/inchieste/2016/04/22-113041/gli_italiani_usano_l_auto_per_il_60_dei_loro_spostamenti/?cookieAccept

2 Osservatorio del Traffico Anas, speciale esodo luglio – agosto 2016

3 Fonte: http://www.lastampa.it/2016/07/22/motori/attualita/esodo-estivo-il-agosto-unico-bollino-nero-attenzione-anche-ai-bollini-rossi-oF5zL0UJ6cP0Wpcxr7O4DK/pagina.html

  

Evitare il traffico estivo con i GPS ultima modifica: 2017-07-25T14:33:21+00:00 da visirun morecontrol